Il Partito Democratico aderisce al “Fridays for Future Aprilia”

Il Partito Democratico aderisce al “Fridays for Future Aprilia” e sarà presente venerdì 15 marzo alle 17 in Piazza Roma insieme ai nostri concittadini, ai giovani e gli studenti che ad Aprilia come in tutto il mondo faranno sentire la loro voce per chiedere ai rispettivi Capi di Stato un impegno più forte contro i cambiamenti climatici. Punto di riferimento dell’iniziativa sono le parole espresse dalla giovane studentessa svedese Greta Thunberg pronunciate da ultimo a Katowice durante la Conferenza sul clima (COP24) del 12 dicembre 2018: “Abbiamo certamente bisogno di speranza. Ma l’unica cosa di cui abbiamo bisogno più della speranza è l’azione. Una volta che iniziamo ad agire, la speranza si diffonde. Quindi, invece di cercare la speranza, cerchiamo l’azione. Allora e solo allora, la speranza arriverà”.

il Partito Democratico aderirà a questo ‘sciopero’ e lo fa con atti concreti,  per questo ha deciso di chiedere al Senato, nella conferenza dei capigruppo di oggi, di discutere una mozione depositata questa mattina. La mozione impegna il governo, tra le altre cose,: ad adottare, con urgenza, interventi che consentano concretamente al nostro Paese la riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera in linea con gli obiettivi fissati e sottoscritti a livello internazionale; ad adottare, in particolare, misure che sostengano un forte rilancio delle energie rinnovabili e significativi interventi per il risparmio e l’efficienza energetica; che favoriscano la rigenerazione urbana ed energetica degli edifici e che contrastino il consumo di suolo; che riducano sensibilmente, fino ad azzerarli, gli incentivi ai combustibili fossili e i sussidi per attività non sostenibili economicamente e ambientalmente; che promuovano il riuso, il ripristino e la messa in sicurezza delle infrastrutture e dei territori; che favoriscano la riduzione dei consumi di benzina e gasolio attraverso soluzioni alternative di trasporto pubblico e privato; a promuovere e rafforzare con adeguate e coerenti azioni e misure le strategie per la green economy e la transizione verso un’economia circolare.

Giovannini: Siamo soddisfatti per le linee guida della Regione sul piano Rifiuti

Vincenzo Giovannini, consigliere comunale e provinciale del Partito Democratico,  commenta con soddisfazione  le linee guida del piano rifiuti della Regione Lazio “Riteniamo che gli obbiettivi da raggiungere entro il 2025 siano giusti, ossia la riduzione della quantità di rifiuti prodotti nel Lazio (nel 2017 sono stati prodotti circa 3 milioni di tonnellate di rifiuti ), l'aumento della raccolta differenziata, il recupero di materie dai rifiuti, l' autosufficienza dei singoli Ato nel trattamento e lo smaltimento dei rifiuti con ripartizione territoriale del peso impiantistico, la modernizzazione del sistema di governance, l'attivazione certa degli Ato con programmazione e informazione , conoscenza e formazione e il rafforzamento delle attività di controllo e vigilanza sugli impianti per contrastare illeciti ambientali e infiltrazioni mafiose" inolte, continua l'esponente del PD," nelle linee guida c'è il sostegno della regione per la realizzazione di impianti pubblici. Condividiamo anche che per poter raggiungere gli obbiettivi che si pone la regione, si prevedano accordi con associazioni di categoria e grande distribuzioneorganizzata per diminuire gli imballaggi, come pure gli incentivi per la realizzazione dei centri per il riuso, fino ad arrivare alla TARIP ( tariffa puntuale ). Ottimo anche il superamento degli impianti di trattamento TM – TMB con la loro conversione in impianti capaci di trasformare rifiuti indifferenziati in nuove materie nel rispetto dei principi dell’economia circolare, siamo infine favorevoli come Partito Democratico alla creazione di autorità di ambito con la suddivisione in 5 ambiti con la nascita del sub ambito per Roma Capitale che dovrà diventare autonoma nella gestione dei rifiuti nel proprio interno e non scaricare sui territori limitrofi le proprie debolezze. Riteniamo come Partito democratico provinciale che il futuro del rifiuto deve essere ad impatto zero , e con questa impostazione si va verso questi obbiettivi, con il previsto superamento degli impianti TMB. E TM , e dei termovalorizzatori (vedi impianto Colleferro) ,dobbiamo andare anche verso il superamento delle discariche di servizio, sono inutili e dannose  edobbiamo assolutamente raggiungere il percorso del rifiuto zero con il recupero del 100% dello stesso"Infine conclude Giovannini "Sulla ipotesi di realizzare una discarica di servizio all’interno del bacino provincialenon siamo favorevoli perché da troppi anni la Provincia di Latina sta gestendo emergenze e servitù provenienti da altri territori, non possiamo tenercI anche i scarti dei loro rifiuti trattati e fare una discarica proprio mentre nei nostri comuni stiamo spingendo al massimo la raccolta differenziata con ottimi risultat, e questo sforzo enorme ci porterà a chiudere il ciclo dei rifiuti senza avere bisogno di altro”.

Giovannini: con Terra un percorso aperto

Rifiuti da Roma, Giovannini "Raggi irresponsabile, non possiamo ospitare nuove servitù per conto della Capitale"

La città non può continuare a dare servitù al comune di Roma. Se continua così saremo costretti ad indossare anche noi i giubbotti gialli bloccando i camion che provengono da Roma. Noi siamo responsabili e capiamo le emergenze però questa responsabilità non può diventare una debolezza; Roma deve fare i propri impianti e chiudere il ciclo dei rifiuti nel proprio interno e la sindaca Raggi non può chiedere sempre aiuto,  si deve assumere le proprie responsabilità come amministratore.

La città di Aprilia ha raggiunto una percentuale molto alta  sulla differenziata, e oggi la città si presenta più pulita e ordinata.

Fa male  vedere che tutto questo viene vanificato in questo modo  e che siamo sempre costretti a difenderci da scempi come discariche o impianti di termovalorizzazione. Tutto questo dimostra come stiamo sotto attacco.

Ieri in consiglio comunale abbiamo approvato l’ennesima mozione dove ribadiamo con forza il no a tutto questo.

Come responsabile provinciale dei rifiuti del PD e presidente commissione ambiente del comune di Aprilia ho chiesto un incontro urgente con l’assessore regionale Valleriani perché vogliamo capire in modo chiaro quali sono le linee guida del nuovo piano regionale dei rifiuti e fargli presente anche del fatto che da tutta questa servitù il Comune di Aprilia non percepisce nessun beneficio.

Spero di avere questo incontro prima possibile coinvolgendo anche i nostri consiglieri regionali eletti in questa provincia.

TESSERAMENTO 2018

Iscriviti al Partito Democratico, contattaci al nostro indirizzo mail: partitodemocraticoaprilia@yahoo.it, attraverso il nostro sito www.pdaprilia.it oppure puoi iscriverti on line a questo indirizzo:https://sostieni.partitodemocratico.it/index.php/tesseramento.

Dacci dei suggerimenti, facci delle critiche, aiutaci ad essere migliori, partecipa al nostro congresso.